L'impegno nella ricerca costituisce il supporto scientifico alla base dei servizi per la sostenibilità offerti da BBA-Architetti & Partners.



ECO DESIGN PER GLI ALLESTIMENTI TEMPORANEI (per approfondimenti)

La ricerca, che ha prodotto le due pubblicazioni "Eco-Design per gli allestimenti temporanei" e "Exhibith Design Criteri e metodi per la sostenibilità ambientale", è stata sviluppata dall'Arch. Duccio Brunelli per il Corso di Laura Magistrale in Design della Facoltà di Architettura di Firenze, con l'Arch. Pietro Novelli della Regione Toscana e il Prof. Massimo Ruffilli e il Prof. Roberto Bologna in qualità di responsabili scientifici per il Dipartimento di Tecnologia dell'Architettura e del Design di Firenze.

Adottata sotto forma di Linee Guida dalla Regione Toscana, e rispondendo alle policies della Commissione Europea in materia di produzione sostenibile e responsabile che individuano nell'approccio life cycle alla produzione la chiave per il raggiungimento degli obbiettivi di sostenibilità, la ricerca costituisce ad oggi l'unico sistema di riferimento scientifico per l'eco sostenibilità nel mondo degli allestimenti. Tale approccio progettuale si basa infatti sulla gestione consapevole delle risorse (materie prime ed energia) in tutte le fasi di progettazione dell’allestimento, dalla produzione fino alla dismissione, consentendo il raggiungimento di elevate prestazioni ambientali misurabili e certificabili.


RESTYLING SOSTENIBILE (per approfondimenti)

L’Università degli Studi di Firenze, e nello specifico il corso di Laurea Magistrale in Design della Facoltà di Architettura, ha intrapreso lo sviluppo di una Ricerca dal titolo "Prospettive Fiorentine - Restyling sostenibile delle facciate", allo scopo di migliorare l’aspetto del patrimonio edilizio esistente della prima periferia fiorentina. Agli obiettivi tecnici, quali la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti degli edifici, si associa il ricorso ad elementi di ECO DESIGN. Ne deriva una ricerca il cui linguaggio formale tipologico si esprime attraverso il ricorso a materiali sostenibili, ottenendo così benefici outdoor legati all’immagine della città e allo stesso tempo indoor in chiave di miglioramento della salute dei cittadini.

La ricerca, nata in accordo con numerosi Partner ufficiali quali Anci, Ance, fondazione Angeli del Bello, Agenzia Fiorentina per l’Energia, Forum Energia Onlus, vanta la recente adesione di due Partner Tecnologici d’eccezione (Diasen S.r.l. e Rockwool Italia S.p.a.) con i quali si persegue l’obiettivo di dar vita ad un esempio applicativo dei risultati finali della ricerca.


ECO EVENT DESIGN (per approfondimenti)

BBA-Architetti è partner professionale e scientifico di SEED – Synergy for Eco Event Design, aggregazione di 16 soggetti tra aziende, professionisti ed enti di ricerca, che ha ottenuto il riconoscimento ufficiale della Regione Lombardia come cluster tecnologico per la ricerca e lo sviluppo dell'eco sostenibilità applicata al settore degli eventi.

A fronte di una sostanziale carenza di disciplinari condivisi che guidino alla realizzazione e alla misurazione univoca della sostenibilità degli eventi, l'aggregazione sta lavorando, alla definizione di un modello di progettazione e gestione replicabile che includa strumenti di controllo e misurazione quali-quantitativi, finalizzati ad assicurare adeguate prestazioni tecniche ed ambientali del prodotto-evento.
L’obiettivo è definire parametri di controllo in grado di misurare i risultati in relazione ai diversi „processi“ e „sottoprocessi“ della filiera dell’evento, secondo aree di valutazione quali scelta e utilizzo di materie prime, contenimento energetico, qualità ambientale degli spazi interni ed esterni, impatto dei trasporti, ecc.
La proposta di SEED non è dunque pensata come l’ennesimo elenco di “buone intenzioni” nella forma del vademecum o della check list, ma come un metodo ripetibile e scalabile (e dunque applicabile ad eventi di tipologie e dimensioni molto diversi) di gestione programmata, misurabile e monitorabile in tutte le sue fasi. Un metodo fortemente orientato all'acquisizione di competenze da parte dell'organizzatore/committente e al miglioramento progressivo delle sue performances, anche sotto il profilo economico (ottimizzazione e trasparenza dei costi), estetico (valore del design applicato alla sostenibilità) ed etico-sociale (in termini di accessibilità e fruibilità da parte dell’utenza così come di valorizzazione del capitale umano e delle risorse del territorio).


EXHIBIT DESIGN - ARCHITETTURA COME STRUMENTO DI MARKETING (per approfondimenti)

Nello sviluppo progettuale, questo settore risulta particolarmente sperimentale per l'utilizzo di forme compositive, materiali, e media di comunicazione. Nello specifico la sintesi che meglio rappresenta questo settore è "Exhibit Design - Architettura come strumento di Marketing".
Da questa frase ha preso spunto una ricerca conclusa con il libro Exhibit Design - Architettura come strumento di Comunicazione, Edito da Alinea 2006, di Duccio Brunelli e BBA-Architetti associati.
..............architettura e design intesi come strumento per creare comunicazione, capace di provocare suggestioni ed evocazioni creative nell’utente.

 

STRUMENTO DIGITALE - PROGETTO E RAPPRESENTAZIONE (per approfondimenti)

La ricerca sviluppata da l'Arch. Duccio Brunelli, svolta nel 2003-2004 per la Fondazione Centro Studi e Ricerche Professione Architetto e l'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Firenze, ha cercato di capire quanto lo strumento digitale utilizzato per l'architettura potesse essere un importante strumento di progettazione e non solo un semplice metodo di rappresentazione.

design around people